Asta BOT tranquilla

Asta BOT tranquilla

Il settore secondario italiano stà avendo cenni di leggera ripresa dopo il tonfo degli scorsi giorni, questa ripresa segue pari pari l’andamento al rialzo del settore bancario sull’azionario.

L’asta Bot si è comportata bene e i livelli di Spread sono in riduzione, si è riusciti a chiudere con oltre una decina di centesimi di rendimento premio sui Bund decennali arrivando in zona 136 punti base.

Gli ultimi dati riguardanti le banche sono rassicuranti e indirizzano il mercato verso una svolta positiva.

Ora si resta in attesa di vedere il comportamento dei mercati americani e, cosa più importante, cosà dirà la presidente della Fed Janet Yellen nel suo discorso a Washington durante l’audizione semestrale davanti alla commissione Servizi Finanziari della Camera.

Tutti gli investitori sono curiosi di sapere molti più dettagli sulla salute dell’economia americana dopo che i dati sul lavoro della scorsa settimana sono stati molto deludenti.

Come sempre gli investitori sono anche in attesa di sapere le tempistiche e le modalità di eventuali ritocchi ai tassi di interesse.

Ritornando ai risultati dell’asta sui Bot i rendimenti sono in rialzo rispetto alla precedente asta.

Il tesoro ha piazzato 7 miliardi di euro in Bot a un anno con un tasso dello 0,035% con un bid-to-cover a 1,55.

Ottimo segnale per investire nel trading forex: http://www.tradingmania.it/